• AIKIDO

L’Aikido e’ un’arte marziale che integra tecniche di Daito Ryu, Ju-Jutsu, Ken-Jutsu e Jo-Jutsu, da coltivare per lo sviluppo armonico del corpo e della mente.

L’Aikidoka, mediante la pratica controllata di antiche tecniche di immobilizzazione e proiezione, troverà un elegante metodo di ricerca dell’equilibrio fisico e psichico.
Per Takemusu Aikido si intende non uno stile di Aikido ma l’Aikido tradizionale creato ed insegnato dal fondatore Morihei Ueshiba.
L’età ed il sesso non sono d’ostacolo alla pratica dell’Aikido così come precedenti esperienze di arti marziali non sono necessarie. Nel dojo (letteralmente luogo in cui si cerca la via) ognuno trova il suo livello di pratica, secondo le proprie possibilità fisiche.

  • KARATE

IL KARATE
IL KARATE E’ UN’ARTE MARZIALE GIAPPONESE DI AUTODIFESA COMPLETA ED EFFICACE, ADATTA A TUTTI:

SIA A CHI VUOLE INTRAPRENDERE UNO SPORT COMPLETO, A LIVELLO AGONISTICO O AMATORIALE , SIA A CHI VUOLE CONOSCERE UNA DISCIPLINA CON UNA PROFONDA TRADIZIONE STORICA E FILOSOFICA.

IL KARATE E’ IDEALE PER I BAMBINI CHE ATTRAVERSO L’ALLENAMENTO IMPARANO LA DISCIPLINA, FORTIFICANO IL CARATTERE ED IL FISICO, MIGLIORANO IL COORDINAMENTO E SOCIALIZZANO: IL TUTTO DIVERTENDOSI.

  • KICK BOXING

La Kick Boxing fa parte della schiera delle discipline sportive tecnicamente ispirate alle arti marziali orientali adeguandone lo stile per fini agonistici. Tra le tante, è senza dubbio, la più popolare.
Ne esistono due tipi: il primo nasce in Giappone negli anni Sessanta e si diffonde negli USA. come Japanase Kick Boxing. Il secondo, di cui il Full Contact (nato il 14 settembre del 1974 negli U.S.A.) è il progenitore, racchiude tre discipline: il Semi contact, il Light Contact ed il Full Contact (queste tre discipline si differenziano per la durata degli incontri e l’intensità dei colpi).
L’arrivo dell’autentica Kick boxing in Italia è relativamente recente, ma promette di ricalcare il grande successo che attualmente riscuote negli USA. dove viene praticata anche da moltissime donne: ne sono affascinanti testimonial le attrici Michelle Pfeiffer e Jody Foster.
La tecnica

Le tecniche fondamentali della Kick boxing si basano su calci, pugni e spazzate. Sono sistemi di combattimento totali anche se non hanno le prese corpo a corpo. In generale risultano essere efficaci sistemi per la difesa personale, soprattutto per chi non ha tempo e pazienza di imparare un’arte marziale con tutti i suoi contenuti storici, filosofici e culturali.
Per chi è indicato

Bambini, uomini e donne indistintamente, perchè gli allenamenti si basano innanzitutto su un’attenta preparazione fisica, con particolare riguardo al riscaldamento ed alla tecnica libera per un maggiore sviluppo dell’equilibrio dell’agilità e velocità di esecuzione dei colpi. Lo sbocco naturale è l’agonismo, ma può essere praticato anche semplicemente come sistema di difesa personale.

  • KUNG FU

L’associazione di Kung Fu Tao Lung, Tang lang gar, scuola della mantide religiosa stile tradizionale del Nord, impartisce l’insegnamento nella forma tradizionale come originariamente tramandata dello stile cino-tibetano de “La strada per arrivare alla via del Drago”.

La direzione tecnica della scuola è affidata al maestro Luigi Cappadonia ed al corpo insegnante da lui stesso personalmente preparato e selezionato, con oltre ventanni di esperienza nell’insegnamento della disciplina marziale, tramandata nella sua forma originale.

Lo stile proposto ed insegnato dalla scuola della Mantide religiosa viene, infatti, tramandato dal 2000 a.C. ca: è uno stile del Nord che presuppone nei movimenti e nelle tecniche una serie di colpi che vengono portati con calci tendenzialmente alti e pugni tendenzialmente bassi.

Lo stile originario prevede, inoltre, l’utilizzo di armi bianche tra le quali il battiriso (Wan chu), il bastone, i coltelli a farfalla, la lancia, le spade, le shuriken e la catena. L’uso di tali armi viene insegnato già nel processo di formazione dell’allievo, il quale apprende, attraverso i cinque tao base, una serie di movimenti, colpi, passi, respirazione e altri elementi basilari dell’arte marziale, unitamente alla teoria e alla tecnica dei colpi, all’anatomia ed agli elementi di medicina tradizionale, al fine di un corretto e completo sistema di conoscenza del corpo fisico.

Il percorso procede attraverso lo studio dei tao superiore e dei sette stili animali: mantide, gatto, scimmia, aquila, serpente, tigre e drago, animale alchemico che rappresenta la sintesi degli animali ed costituisce di per sè uno stile autonomo.