La danza classica è la base per un corretto allineamento della colonna vertebrale, per una corretta postura e per uno sviluppo psico-fisico che aiuterà l’allieva/o in qualsiasi tipo di altro stile, ma anche per tanti gesti e abitudini quotidiani (stare seduti in classe, a scuola, durante la lezione).

È una disciplina che richiede dedizione e pratica sin dalla più tenera età; per questo la cosa ideale da fare se si vuole introdurre il proprio bambino a questa pratica è farlo presto e con il corso di propedeutica alla danza (dai 3 anni).

Giocare con la danza e con il movimento è infatti un istinto naturale dei bambini.

Pian piano, andando avanti nel percorso artistico, vengono inseriti gradatamente passi di danza classica vera e propria, sempre più corposi e complicati.
Dal punto di vista psicologico, lo stile si distingue nell’approccio cosciente del danzatore, nel costante autocontrollo del proprio corpo e nel lavoro accentuato sulla qualità e non sulla quantità dell’esercizio. Il fine è quello di raggiungere una buona tecnica insieme a una notevole espressività.

Essendo la danza, in particolare la danza classica una passione, come tale rimane per tutta la vita ed è per questo che proponiamo il corso di danza classica adulti, un corso dedicato a chi vuole tornare a praticare la disciplina o a chi vuole avvicinarsi a questa anche in età adulta.

I corsi seguiranno il programma dell’ Accademia Nazionale di Danza che utilizza il metodo Vaganova. Il metodo Vaganova è una tecnica di insegnamento della danza classica elaborata negli anni dal 1917 agli anni cinquanta da  Agrippina Jakovlevna Vaganova, presso l’Accademia del Teatro Kirov di Leningrado; da qui il nome di “Accademia Vaganova”.

PROPEDEUTICA ALLA DANZA 3-5 ANNI
LUNEDI e MERCOLEDI 16.45-17.45

DANZA CLASSICA 6-8 ANNI
MERCOLEDI e VENERDI 17.45-18.45

DANZA CLASSICA 9-12 ANNI
MARTEDI e GIOVEDI 17.45-18.45

DANZA CLASSICA 13-18 ANNI
MARTEDI e GIOVEDI 18.45-20.00

DANZA CLASSICA ADULTI
MERCOLEDI e VENERDI 19.45-21.00

Direzione Artistica: Federica Astuti
Insegnanti: Federica Astuti ed Elisa Vari